IN&RIOT

Pinkriot Arcigay Pisa ha deciso di rispondere alla chiamata del Lumiere Pisa e per questo mese vi proponiamo una versione particolare delle nostre serate: IN&RIOT. Nella quale, introdott* dall’immancabile discorso di apertura del nostro Presidente, gli Acoustiqueer, Dj Ferio e Magika Kontessa con Francy&Fabius vi faranno trascorrere qualche minuto di divertimento e spensieratezza.
Un video per farci sentire meno sol* ma non per questo meno zozzerell*, sperando di poter tornare al più presto a vivere di nuovo insieme tante serate, buona visione e buon divertimento!

Clicka qui per aprire il video su FaceBook

Singriot – Laboratorio corale di Pinkriot

Ti piace cantare? Ti piacerebbe far parte di un coro esuberante, rumoroso e super-inclusivo? Allora devi assolutamente partecipare a SINGRIOT, il primo laboratorio di canto corale di Pinkriot Arcigay Pisa.

Il laboratorio si terrà presso il Lumiere Pisa
il 29 febbraio
a partire dalle ore 15:30

Porta il tuo entusiasmo e la tua voglia di metterti in gioco. Per un intero pomeriggio ci eserciteremo alla ricerca del giusto affiatamento, lavorando alla preparazione del nostro live, e quella stessa sera faremo il nostro debutto sul palco del Lumiére durante la festa Out&Riot – BiseXstyle!

Il laboratorio è aperto a persone di qualunque età, genere e orientamento e NON richiede particolari competenze canore e/o musicali.

Il nostro direttore di coro sarà Daniele Melaccio, allievo del corso professionale di tecnica di canto moderno di Ilaria Bellucci presso la Scuola di Musica “G. Bonamici”, membro del Libero Coro Bonamici nonché direttore, arrangiatore e corista presso altri ensemble vocali, e fondatore del duo Acoustiqueer insieme a Federico Russo.

Out & Riot – Safe & Sound

Out&Riot – Safe & Sound


Ingresso con 1 bevuta inclusa: 5 €

★☆★ VENERDÌ 29 NOVEMBRE – OUT&RIOT ★☆★
♬ Ore 23.59 ♬

Pinkriot Arcigay Pisa è orgogliosa di presentarvi, in collaborazione con Lumiere Pisa, una fantastica serata per sensibilizzare al tema di HIV, AIDS e altre infezioni sessualmente trasmissibili, vista la concomitanza con il World AIDS Day che ogni anno si tiene il 1 dicembre.

DRAG SHOW – Magika Kontessa & La Marchesa
con Francy, Fabius, Andreï & Maürø

DJ SET – DJ Ferio

Durante la serata, sarà distribuito materiale informativo e di prevenzione!

Evento a sostegno di Pinkriot Arcigay Pisa!

Presentazione di Morgana di Michela Murgia e Chiara Tagliaferri

Nina e Pinkriot Arcigay Pisa sono orgogliose di presentarvi

MORGANA – Storie di ragazze che tua madre non approverebbe

A parlarne saranno le autrici Michela Murgia e Chiara Tagliaferri

Sabato 2 novembre alle ore 17:00
Lumiere Pisa (Vicolo del Tidi 6)


INGRESSO EVENTO:
Per poter partecipare all’evento è necessario presentare all’ingresso un INVITO CARTACEO GRATUITO.
Gli INVITI GRATUITI sono disponibili al locale Di Qua D’Arno (Lungarno Antonio Pacinotti, 35) a partire da GIOVEDÌ 24 OTTOBRE dalle ore 10 alle 24, fino ad esaurimento. Il locale è aperto tutti i giorni, tranne la domenica.
È possibile ritirarne MASSIMO DUE a testa.


MICHELA MURGIA (Cabras 1972) è una scrittrice italiana. Ha esordito nel 2006 con Il mondo deve sapere da cui è stato tratto un film di Virzì. Tra i suoi libri ricordiamo Accabadora (Premio Campiello 2010), Ave Mary, Chirù, Istruzioni per diventare fascisti e Noi siamo tempesta. Le sue opere sono state tradotte in più di 30 Paesi.


CHIARA TAGLIAFERRI attualmente è coordinatrice editoriale per Storielibere.fm, la piattaforma più innovativa di narrazioni audio online ed è autrice con Michela Murgia del podcast “Morgana, la casa delle donne fuori dagli schemi”, che è diventato un libro edito da Mondadori e con Melissa P. del podcast “Love stories”. Ha lavorato come autrice di trasmissioni radiofoniche di successo per Rai Radio2. Ha collaborato alla prima edizione del Festival “L’Eredità delle donne” diretto da Serena Dandini.



– MORGANA –

Controcorrente, strane, pericolose, esagerate, difficili da collocare. E rivoluzionarie. Sono le dieci donne raccontate in questo libro e battezzate da una madrina d’eccezione, la Morgana del ciclo arturiano, sorella potente e pericolosa del ben più rassicurante re dalla spada magica. Moana Pozzi, Santa Caterina, Grace Jones, le sorelle Brontë, Moira Orfei, Tonya Harding, Marina Abramovic, Shirley Temple, Vivienne Westwood, Zaha Hadid. Morgana non è un catalogo di donne esemplari; al contrario, sono streghe per le donne stesse, irriducibili anche agli schemi della donna emancipata e femminista che oggi, in piena affermazione del pink power, nessuno ha in fondo più timore a raccontare. Il nemico simbolico di questa antologia è la “sindrome di Ginger Rogers”, l’idea – sofisticatamente misogina – che le donne siano migliori in quanto tali e dunque, per stare sullo stesso palcoscenico degli uomini, debbano sapere fare tutto quello che fanno loro, ma all’indietro e sui tacchi a spillo. In una narrazione simile non c’è posto per la dimensione oscura, aggressiva, vendicativa, caotica ed egoistica che invece appartiene alle donne tanto quanto agli uomini. Le Morgane di questo libro sono efficaci ciascuna a suo modo nello smontare il pregiudizio della natura gentile e sacrificale del femminile. Le loro storie sono educative, non edificanti, disegnano parabole individuali più che percorsi collettivi, ma finiscono paradossalmente per spostare i margini del possibile anche per tutte le altre donne. Nelle pagine di questo libro è nascosta silenziosamente una speranza: ogni volta che la società ridefinisce i termini della libertà femminile, arriva una Morgana a spostarli ancora e ancora, finché il confine e l’orizzonte non saranno diventati la stessa cosa.